LUIGI CIPPITELLI E DIEGO VITAGLIANO: DUE PIZZE, DUE VULCANI


Dimenticate per una sera l’immagine del Vesuvio da cartolina usata ad hoc per attirare più turisti all’interno dei locali di Napoli, lasciandovi trasportare per qualche ora nei luoghi e tra i profumi del Vesuvio più autentico, quello realmente più “Verace”, dove chi produce e lavora i prodotti della terra, possiede ancora un nome ed un cognome.


L’occasione ve la forniranno domani sera, martedì 11 aprile, alle 20, presso la “Pizzeria Luigi Cippitelli” in via Astalonga a San Giuseppe Vesuviano (Na), Luigi Cippitelli e Diego Vitagliano con la loro attesissima 4 mani “I due Vulcani“.


Le fave e i Pomodorini del Piennolo del Vesuvio coltivati in questo periodo ai piedi del Monte Somma da Vincenzo Egizio

Vincenzo Egizio e Luigi Cippitelli nelle campagne di Brusciano (Na)

La loro 4 mani sarà l’occasione giusta per guardare al Vesuvio con una nuova sensibilità e da due prospettive diverse, certamente più verticali, a cominciare proprio da quella indagata ormai da molti anni da Luigi Cippitelli (“Pizzeria Luigi Cippitelli”, San Giuseppe Vesuviano), ovvero, l’Area Vesuviana meno conosciuta e frequentata, quella magicamente adagiata ai piedi del Monte Somma, per poi passare a quella Flegrea con vista mare, non meno misteriosa e magica di Diego Vitagliano, patron della “Pizzeria 10″ di corso Umberto I a Pozzuoli. 


I meravigliosi oliveti di Vincenzo Ambrosio posti ai piedi del Monte Somma a Villa Dora (Terzigno, Na)

Due stili e due pizze in realtà abbastanza simili, quelle di Cippitelli e Vitagliano, perché entrambe segnate dallo stesso approccio legato alla valorizzazione dei rispettivi territori di provenienza e libere, viva Dio, da quell’asfissiante ed esasperato “sacro solco della tradizione napoletana” che affligge tutte le pizzerie del centro storico di Napoli.  


Una libertà conquistata sul campo, la loro, guadagnata giorno dopo giorno sporcandosi le scarpe negli orti e nelle piccole aziende di trasformazione della loro terra.

Un regalo, che solo una provincia ed un Vulcano come questo ti possono offrire.


Sia ben chiaro, di riflesso, anche a noi che amiamo cosi tanto la pizza, ovviamente!!!


La Pizza “Fave e Guanciale” di Luigi Cippitelli

I Pomodorini del Piennolo del Vesuvio

Luigi Cippitelli

La Pizza con i Pomodori Cannellini di Diego Vitagliano

Diego Vitagliano

Il Menu della serata

Spicchi di pizza di:

Montanara fritta infornata

di Luigi Cippitelli

(Piennolo del Vesuvio, Fior di latte di Agerola)

Pizza Cannellina

di Diego Vitagliano

(Pomodori Cannellini, Provola e Conciato Romano)

Pizza Tavolozza nostrana 

di Luigi Cippitelli

(Salsa di Piennolo Giallo, Fave saltate in padella, Guancialino di Maialino di Razza Nera, Provola, Scaglie di Provolone, Olio Extravergine di Terzigno)

Pizza Santa Croce 

di Diego Vitagliano

(Vellutata di Piselli, Scorzette di Grana,

Fior di latte di Agerola, Pancetta Croccante)

CipCake 

di Luigi Cippitelli

(Pizza fritta infornata con Zucchero di Canna,

galamella alla nocciola e al cioccolato bianco, granella di pistacchi)

In abbinamento:

Falanghina Grande Farnia di Antonio Iovino – Pozzuoli

Gelso Nero e Vigna Del Vulcano di Villa Dora – Terzigno





martedì 11 aprile

ore 20.00

Pizzeria Luigi Cippitelli, via Astalonga 38, San Giuseppe Vesuviano (Na)


Per info e prenotazioni: Tel. 081 5295302

Costo Degustazione: 20 € a persona vini inclusi






Lascia un commento